Perché non sanno

Autore: Dario Buzzolan
Casa editrice: Mondadori
Edizione del premio: Edizione 2022
Premi ottenuti: Menzione Speciale

Cecilia ha trent’anni ma ha già vissuto molto, probabilmente troppo. Ha perso tutto e tutti che era ancora ragazzina, e nel corso degli anni, lentamente, con caparbietà, è riuscita a rimettersi al mondo. Ora fa il vino, in società con la sua migliore amica, e si accinge a costruire una famiglia tutta sua. Per lei dovrebbe essere giunto, finalmente, il momento di buttarsi alle spalle fatica, sofferenza, incertezza e cominciare a vivere davvero. Allora perché, quando riceve via mail da un indirizzo sconosciuto la foto di un adolescente altrettanto sconosciuto, si convince che non si tratti di banale spam bensì di Thomas, figlio del suo amato fratello Gregorio, trader emigrato a Londra e scomparso in un incidente aereo all’indomani del grande crollo finanziario del 2008? Perché è disposta a tutto – salire su navi e aerei, perdersi in luoghi remoti, seguire ossessivamente anche le tracce più labili – per capire se il ragazzo della foto sia davvero il nipote che ha visto solo in un paio di foto da neonato e poi mai più, unico superstite della sua martoriata famiglia? Perché mettere a rischio tutta la sua vita presente per braccare un fantasma del passato? Al culmine di una disperata ricerca dentro e fuori di sé, che incrocia drammi e vittime di quel ricorso spietato della Storia che chiamiamo crisi economica e che in realtà – come lei stessa ben sa per averlo vissuto sulla propria pelle – è un’interminabile sequela di storie individuali, di persone in carne e ossa segnate per sempre, Cecilia troverà in un luogo sconosciuto, quella Grecia che è origine del mondo e insieme Paese più martoriato dalla Grande Crisi, una verità sconvolgente e crudele – e al tempo stesso la propria redenzione.

 

Motivazione menzione

Per aver ricreato, all’interno di una trama che unisce la letteratura di viaggio al viaggio dentro sé stessi, il senso di rinascita che trova felice rispondenza nella metafora del frutto della vite. Una vicenda che – nell’arco di vent’anni, fra crisi economiche a livello mondiale e perdita dei legami familiari – vede Cecilia, la protagonista, rilanciare la propria esistenza nel segno della fratellanza, forte anche della sua nuova condizione di viticoltrice in quel piccolo gioiello che è il Roero.

La Giuria

Condividi sui social

Altri libri che potrebbero interessarti

Categorie più visualizzate